Aforismi su Gennaio

Il primo mese dell’anno nel calendario giuliano e gregoriano. Qui trovi tutte le più belle frasi, citazioni e aforismi su Gennaio

Aforismi su Gennaio
In questa pagina trovi frasi, citazioni e aforismi su Gennaio. Gli aforismi più belli, famosi e importanti.

Citazioni, frasi celebri e aforismi di poeti, scrittori, artisti e personaggi famosi. Ti darò tutto quello che serve per aiutarti a trovare le parole giuste.

Se come me adori usare citazioni e frasi celebri o ti piace inventare degli aforismi, in questa pagina troverai l'ispirazione e le parole giuste. Un ulteriore aiuto puoi trovarlo cercando su Amazon uno dei tanti libri dedicati ad aforismi, citazioni e frasi celebri.

Se sei alla forsennata ricerca delle parole giuste, ti ho semplificato il lavoro. Ho cercato e selezionato per te citazioni, frasi celebri e aforismi migliori scritti da poeti, scrittori, artisti e personaggi famosi.

Quindi, fatta questa breve premessa, non dovrai fare altro che copiare usando la combinazione di tasti CTRL+C e incollare usando la combinazione di tasti CTRL+V, su blog, sito o social network.

Elenco frasi, citazione aforismi su Gennaio:

Gennaio ingenera, febbraio intenera, marzo imboccia, aprile sboccia, maggio fiorisce.

Se gennaio riempie i fossi, settembre colma le botti.

Se gennaio corre asciutto, il contadino raccoglierà di tutto.

Gennaio sgombera i letti.

Se l’ape gira a gennaio, tieni da conto il granaio.

II pollame di gennaio, empie il gallinaio.

Gennaio secco, massaio (villan) ricco.

Jennaru siccu massaru riccu, ma nno tantu siccatu ca te trovi ruvinatu.

Jennaro sicco, massaro ricco.

Scennare sicche, massare ricche.

Gennaro siccu, villano riccu.

Genar sut, tanti frut.

Genar sec, come i corni de ‘n béc.

Polve di gennaio riempie il granaio.

Ah, gennaio bifronte, che guardi i due tempi:
un passato, ci assicurano, nato nel degrado,
e un presente che ci ha sollevato col rumore
del vento nelle foglie dell’albero del pane, con un’euforia
che contraddice il passato.

DEREK WALCOTT

Gennaio è per metà festaio.

Genâr al fâs pecjât, mai al ven incolpât.

Jinnaru fa lu piccatu e maju nn’è ‘nculpatu.

Il mese di gennaio è quello in cui si fanno gli auguri ai propri amici. Gli altri mesi sono quelli in cui gli auguri non si realizzano.
GEORG CHRISTOPH LICHTENBERG

Polvere di gennaio, carica il solaio (empie il granaio).

Pruvulazzu di jinnaru càrrica lu sularu.

Pôvri d’ genar, slarga ‘l granar.

Delle calende non me ne curo, purché a San Paolo non faccia scuro [25 gennaio].

Se vedi l’erba in gennaio, chiudi il tuo grano nel granaio.

Gennaio asciutto, contadino ricco.

Gennaio mette il diaccio e febbraio lo dimoja.

II freddo di gennaio empie il granaio.

Erba di gennaio, chiudi il granaio.

Gennaio non lascia galline nel pollaio.

Gena ‘l lassa nuñi galiñi an t’al polà.

Gennaio e febbraio, colmano il granaio.

Dio ci liberi da un buon gennaio.

Chi vuole un buon agliaio, lo ponga di gennaio.

Chi bonu lu vo’ l’ajju, lu pianta de gennaio.

Chi c’veur fà tant ai, ca lo pianta d’ genai.

Gennaio arricchisce il pollaio.

Luna di grappoli a gennaio, luna di racimoli a febbraio.

Se gennaio sta in camicia, marzo scoppia dalle risa.

Gennaio polveraio, empie il granaio.

Genar polverent, pocca paja e sossenn forment.

Quando gennaio mette erba, se hai grano tu lo serba.

Diu nus vuardi di un bon genâr, par podê jemplâ il granâr.

Se gennaio fa polvere, i granai si fan di rovere.

Gennaio mette il ghiaccio, febbraio lo distrugge.

Gennaio tiene i frutti nel solaio.

La neve di gennaio diventa sale, quella d’aprile farina.

Gennaio fa il ponte e febbraio lo (glielo) rompe.

Znêr e’ fa e’ pont e fabrêr u’l romp.

Genà al fa i pont, farvà o ca i frëma, o ca i romp, o d’tëgna na bela snogià.

Zenèr ‘l fa i pòne, febrèr ‘le romp.