Aforismi sul caldo

Temperatura superiore a quella normale o abituale. Qui trovi tutte le più belle frasi, citazioni e aforismi sul caldo

Aforismi sul caldo
In questa pagina trovi frasi, citazioni e aforismi sul caldo. Gli aforismi più belli, famosi e importanti.

Citazioni, frasi celebri e aforismi di poeti, scrittori, artisti e personaggi famosi. Ti darò tutto quello che serve per aiutarti a trovare le parole giuste.

Se come me adori usare citazioni e frasi celebri o ti piace inventare degli aforismi, in questa pagina troverai l'ispirazione e le parole giuste. Un ulteriore aiuto puoi trovarlo cercando su Amazon uno dei tanti libri dedicati ad aforismi, citazioni e frasi celebri.

Se sei alla forsennata ricerca delle parole giuste, ti ho semplificato il lavoro. Ho cercato e selezionato per te citazioni, frasi celebri e aforismi migliori scritti da poeti, scrittori, artisti e personaggi famosi.

Quindi, fatta questa breve premessa, non dovrai fare altro che copiare usando la combinazione di tasti CTRL+C e incollare usando la combinazione di tasti CTRL+V, su blog, sito o social network.

Elenco frasi, citazione aforismi sul caldo:

Febbraio nevoso, estate gioioso.

Se gennaio corre asciutto, il contadino raccoglierà di tutto.

Natale al balcone / Pasqua al tizzone. / Natale al giuoco, / Pasqua al fuoco.

Quest’estate fa così caldo che i sexy shop si sono messi a vendere i Calippo.
PAOLO BURINI

L’estate di San Martino, dura tre giorni e un pocolino.

Ama il prossimo tuo. A ferragosto. Su un autobus pieno di gente. Senza aria condizionata. Prova!
ENRICO VAIME

Quel che ripara dal freddo, ripara dal caldo.

Per combattere il caldo sto provando una tecnica del tutto nuova che consiste nello stare immobile sul divano. Eh niente, si suda lo stesso.

Luglio dal gran caldo, bevi bene e batti saldo.

Luglio dal gran cald, bevi ben e bati sald.

Luj, la terra la buj.

In lóii i è gran calura, se in znèr i fó gran fardura.

Luglio dal gran caldo, magna e bevi e batti scaldo.

Fa così caldo che il condizionatore mi ha denunciato per sfruttamento.

Per gran parte della notte leggo, e d’inverno vado al Sud.
THOMAS STEARNS ELIOT

In quest’ora che s’indovina afosa.
Sopra il tetto s’affaccia
una nuvola grandiosa.

EUGENIO MONTALE

Speriamo di non trovare mai spazi tanto grandi, pianeti tanto freddi, cuori e menti tanto vuote da non riuscire a riempirli d’amore e di calore.

Caldo d’agosto, do e non dimostro, caldo di settembre, cava e non rende.

Quel che luio e agosto no vol, setembre no pol.

Aprile non ti scoprire, maggio va adagio, giugno apri il pugno.

Dio manda il freddo (e il caldo) secondo i panni.

Dio manda al fradd secand i pagn.

E’ Signor e’ da e’ fredd sgond a i pénn.

Domineddio manna lu freddo come so’ li panni.

Ddìe te dàlle tànde piénne pe kkuànde frédde siénde.

El Signor è bon compagn, manda ‘l fredd second i pagn.

Diu manna friddu ppè quantu c’è panni.

Dio manda ‘l fred secondo i panni.

Al Signor al manda ‘l freg second i pan.

El Signor el dà i pagn segond el fregg.

Diu al mande il frêt seont il tabâr.

Il tenente è su che affresca. Noi qua al caldo… Lui su che affresca!
DIEGO ABATANTUONO – Nicola Lorusso

Carnevale al sole, Pasqua al fuoco, carnevale al fuoco, Pasqua al sole.

Cantu di pannu, nu fface mai dannu.

Caudo de panne maje fece danne.

Chèld ed pagn, an fé mai dan.

II due d’agosto passa la nuvola del Perdono.

Sant’Antonio, la gran freddura; San Lorenzo, la gran calura; l’una e l’altra poco dura.

Luglio e agosto, piccioni arrosto.

Il triangolo delle Bermuda si è stancato di essere un posto caldo. Si è spostato in Alaska. Ed ora Babbo Natale manca all’appello.
STEVEN ALEXANDER WRIGHT

Natale stizzone, carnevale solleone.

Calda e umida l’estate, fredda e asciutta l’invernata.

Situazione attuale: me sto a squaglià!

– Ha ricevuto una stella d’argento per aver estratto un caporale da un Humvee in fiamme, perché?
– Ero preoccupato che lì dentro avesse troppo caldo.

MAGGIE GYLLENHAAL – Carol Finnerty
CHANNING TATUM – John Cale

L’estate di San Martino, dura dalla sera al mattino.

Né caldo né gelo restò mai in cielo.

Quando canta la cicala a settembre, mercante non prendere grano da rivendere.

La differenza fra passato e futuro esiste solo quando c’è calore. Il fenomeno fondamentale che distingue il futuro dal passato è il fatto che il calore va dalle cose più calde alle cose più fredde.
CARLO ROVELLI

Stamane il mattino era cosi caldo
che a me dettava quasi confusione.

ALDA MERINI

A Ferragosto pasta al forno e carne arrosto.
ALESSANDRO J. DE STEFANO

– Toc, Toc.
– Chi è?
– Sono l’amore della tua vita!
– Non è possibile, l’aria condizionata non parla.

– Giulia: Ma come fate a discutere con questo caldo?
– Corrado: Quando si è oltrepassata la cinquantina, mia cara, si ha soltanto il senso del freddo.

DOMINIQUE BLANCHAR – Giulia
JAMES ADDAMS – Corrado

Si dice che faceva talmente caldo in città nel pomeriggio che uominigrandi e grossi supplicavano i poliziotti di freddarli con un colpo di pistola!
AL PACINO – Ricky Roma

Quello che tiene il freddo tiene anche il caldo.
FRANCESCO GUCCINI

Il beato Daniele di Scete, che da giovane era incerto se dedicarsi alla scienza o dedicarsi al Signore, fuggì nel deserto il giorno in cui udì un celebre maestro della scuola di Alessandria parlare così:
– Il calore dilata i corpi, ed è per questo che d’estate i giorni sono più lunghi che d’inverno.

R. KERN

Non è il caldo, è l’umiltà.
YOGI BERRA

A luglio levati il corpetto e butta le coperte fuori dal letto.

Faceva così caldo che abbiamo dovuto dare da mangiare dei cubetti di ghiaccio alle galline per evitare che ci deponessero uova sode.
TONY RANDALL

Per San Michele, il caldo va in cielo [29 settembre].

Per San Simone, il ventaglio si ripone.

Se il giorno di San Paolo è sereno, godrem l’annata e l’abbondanza in seno; ma se fa freddo guerra avremo ria, e se nevica o piova carestia.

Quando canta il chiù, il caldo a letto non si mette più.

Cauro ‘e lietto nun coce fasule.

El cald del let non côsi i fasôi.

Al caôd dal lanseù, al fa nen bôii al pareù.

Cul cjalt dai bleons, no si fâs boli la cite.

Al chèld di linzù an fa bóiier la pgnata.

D’aprile non t’alleggerire; di maggio vai adagio, di giugno getta via il cuticugno, ma non lo impegnare, che potrebbe abbisognare.

Di marzo, chi non ha scarpe vada scalzo; ma chi le ha, le porti un po’ più in là.

Di marzo, ogni villan va scalzo; d’aprile, va il villano e il gentile.

La prim’acqua d’agosto, il caldo s’è riposto.

Tosto scaldato, tosto raffreddato.

Basta un po’ di eccitazione per mandare la temperatura alle stelle.
BRUCE CHATWIN

A marzo, chi ha bella gamba vada scalzo, ma chi ce n’ha un paio, se ne metta due.

Sulle vette è più caldo di quanto non si immagini nelle valli, soprattutto in inverno.
FRIEDRICH WILHELM NIETZSCHE

D’aprile non t’alleggerire; di maggio non te ne fidare; di giugno fai quel che ti pare.

Secca annata, non è affamata.

San Lorenzo la gran calura, Sant’Antonio la gran freddura, l’una e l’altra poco dura [10 agosto, 17 gennaio].

Chi fa Natale al sole, fa Pasqua al fuoco.

Aprile temperato, non è mai ingrato.

L’alunno F. se ha caldo può rimanere a casa.

Sant’Agnese, la lucertola per la siepe.

Aprile, esce la vecchia dal cortile.

Guardati dalla primavera di gennaio.

È un chiaro segno dell’estate se la sedia si alza insieme a te.
WALTER WINCHELL

Un settembre caldo e asciutto, maturare fa ogni frutto.

L’estate più famosa fu quella del ’68. Era così caldo che i coccodrillini scappavano dalle magliette e andavano a tuffarsi nelle granite al tamarindo.
STEFANO BENNI

Chi fa il ceppo al sole, fa la Pasqua al fuoco.

Settembre cortese, fino le fratte ci fanno le spese.

Di marzo, chi ha bella gamba vada scalzo.