Filastrocca: Uccellino che canti per il fresco

Torna alle filastrocche

Uccellino che canti per il fresco
di giorno non ti sento mai cantare;
se ti potessi chiappare l’archetto,
il tuo bel canto lo vorrei imparare;
il tuo bel canto e le tue belle rime,
mandi la voce tua sopra le cime;
il tuo bel canto e le tue rime belle,
mandi la voce tua sopra le stelle.