Poesia di Anna Akhmatova – Introduzione

Torna alla biografia di Anna Akhmatova

Ciò accadde allorché a sorridere
Era solo chi è morto – lieto della pace.
E, appendice inutile, si sbatteva
Leningrado intorno alle sue carceri.
E allorché, impazzite di tormento,
Condannate ormai andavano le schiere
E breve canzone di distacco
I fischi cantavano delle locomotive.
Stelle di morte incombevano su noi
E innocente la Russia si torceva
Sotto sanguinosi stivali
E copertoni di neri cellulari.