Poesia di Robert Frost – Fuoco e ghiaccio

Torna alla biografia di Robert Frost

C’è chi dice che il mondo finirà col fuoco
e chi col ghiaccio.
Per ciò che ho assaporato io del desiderio
sto con chi tiene per il fuoco.
Ma dovesse perire per due volte
so di sapere dell’odio a sufficienza
da dire che a distruggere
anche il ghiaccio va bene
e basterebbe.
Sosta vicino a un bosco in una sera di neve
Dovrei saperlo di chi è il bosco.
Però sta di casa in paese;
non vedrà se mi fermo a guardare
il suo bosco riempirsi di neve.
Parrà strano al mio cavallino
fermarsi senza fattorie vicino
tra il bosco e il lago ghiacciato
la sera più buia dell’anno.
E dà una scrollata ai sonagli
per chiedere se c’è uno sbaglio.
C’è un suono ed è il giro del vento
lieve, dei fiocchi ovattati.
Buio e profondo è il bosco, bello da morire,
ma io ho promesse da tenere
e miglia da fare prima di dormire
e miglia da fare prima di dormire.